SIM card: come riconoscere il modello da utilizzare

sim-card-mobile

Di questi tempi quando si sente parlare di telefoni cellulari, il più delle volte si fa riferimento  ai c.d. Smartphone. Da questi dispositivi è possibile combinare tecnologie avanzate e adattarle a bisogni ed esigenze, permettendoci di svolgere facilmente e rapidamente le molteplici operazioni di ogni giorno. 

Tuttavia, come sappiamo, per utilizzare un qualsiasi telefono cellulare è necessario incorporare una sim card. Si tratta di piccolo pezzo di plastica dove al suo interno è presente un piccolo microchip che contiene le informazioni dell’account in questione. Il suo nome completo è Subscriber Identification Module e informa il telefono che si dispone di un servizio di rete attivo.

Le schede SIM sono effettivamente dei mini circuiti che identificano il tuo fornitore di servizi e il tuo numero di cellulare. Ma con l’avanzare della tecnologia, le dimensioni di alcune schede SIM sono diminuite, in accordo con i nuovi dispositivi smartphone approdati nel  mercato. Precisamente si sente spesso parlare di tre diversi tipi di schede SIM. In questa guida cerchiamo di comprendere cosa le contraddistingue e qual è la più corretta per il tuo tipo di smartphone. 

Le diverse tipologie di SIM 

Ci sono tre tipi di schede SIM in uso ad oggi. C’è una SIM standard (o regular), una Micro SIM più piccola e una Nano SIM ancora più piccola. Il tipo di cui avrai bisogno dipende interamente dal telefono che hai acquistato, sebbene ci siano modi per far funzionare una SIM con qualsiasi telefono tu abbia.

SIM standard

Il più vecchio dei tre tipi di SIM viene generalmente utilizzato in tutti i telefoni prima del 2010 e alcuni emessi successivamente. È il modello con le dimensioni più grandi tra le tre tipologie: misura 25×15 mm.

SIM micro

La scheda Micro SIM è essenzialmente una scheda SIM standard con una plastica extra attorno al circuito del microchip. La differenza tra gli standard SIM sta la dimensione di questa plastica: la Micro SIM è stata sviluppata con l’obiettivo di rendere gli smartphone più sottili e leggeri e misura 15×12 mm.

Alcune schede Micro SIM sono collegate all’interno di un’unità di dimensioni SIM standard che puoi estrarre. Questa SIM è nota come Combi SIM poiché puoi usarla per entrambe. È più probabile che questa SIM venga utilizzata per gli smartphone introdotti dal 2010 ad oggi, come Galaxy S5 e LG G4.  

SIM Nano

La scheda Nano SIM è il tipo più recente di scheda SIM che misura solo 12,3×8,8 mm. Viene utilizzato per gli smartphone più recenti, come il Samsung Galaxy S9.

Come scegliere la corretta SIM da utilizzare 

Assicurati di ordinare la SIM corretta per la rete mobile che intendi utilizzare. Se acquisti un telefono nuovo, nella scatola con le istruzioni ti verrà suggerito quale scheda SIM è necessario utilizzare e quali sono i telefoni che la supportano. 

Se non sei sicuro, una rapida ricerca per il tuo modello di smartphone ti dirà quale scheda ti serve per il tuo telefono: il sito web del produttore è un buon punto di partenza.

Come modificare la scheda SIM

La maggior parte degli operatori di telefonia mobile fornirà una nuova SIM gratuitamente se acquisti un nuovo telefono e la tua vecchia SIM è troppo grande o troppo piccola. Se non puoi aspettare o il tuo operatore non fornisce questo servizio, ci sono altri modi per adattare la tua SIM al tuo nuovo telefono. Eccone alcuni: 

Adattatori SIM

Se si dispone di una scheda Micro SIM e si desidera utilizzarla in un vecchio telefono, acquistare un adattatore economico, che può essere acquistato da rivenditori come Amazon, eBay o fornitori di accessori tecnologici. Puoi convertire una Nano SIM in una Micro SIM oppure creare una Standard SIM da una Nano o Micro SIM.

Si tratta di piccoli strumenti e per niente complessi: infatti, forniscono la plastica extra necessaria per far sì che la scheda risieda saldamente nello slot della scheda SIM del telefono.

Riduzione delle dimensioni di una SIM

Se la tua scheda SIM è troppo grande per lo slot della scheda SIM del tuo telefono, puoi ricorrere al classico “fai da te”. Puoi trasformare una SIM standard in una Micro SIM semplicemente tagliandola, ciò può farti risparmiare una nuova SIM quando aggiorni i telefoni a un modello che utilizza uno standard di scheda diverso. Tuttavia, è necessario prestare molta attenzione in questo passaggio in quanto se danneggi il chip, la SIM smetterà di funzionare definitivamente.